Torna su

AGOPUNTURA


L’agopuntura è una metodica terapeutica che consiste nell’infissione di un certo numero di sottilissimi aghi metallici in determinati punti cutanei e nella stimolazione di determinate zone interessate.

E’ una terapia energetica che agisce attivando meccanismi nervosi e bioumorali (endorfine, serotonina, ormoni ecc.) e permettendo il riequilibrio di funzioni alterate dell’organismo che sono alla base  delle malattie.

Attivazione del sistema neuroimmunoendocrino.
L'agopuntura attiva il sistema degli oppioidi che a sua volta produce il rilascio di oppioidi endogeni che agiscono non solo sul dolore ma anche per l’analgesia.

Agopuntura come atto medico
L’agopuntura è da considerarsi a tutti gli effetti Atto Medico e quindi può essere praticata esclusivamente da medici in quanto comporta un’anamnesi, un esame obiettivo, quindi una diagnosi e infine una terapia.

Campi di applicazione dell’Agopuntura
L’agopuntura e la medicina tradizionale cinese non rappresentano un’alternativa alla medicina occidentale, ma possono integrarsi perfettamente con essa seguendo un elenco di malattie compilato dall’Organizzazione Mondiale della Sanità.

Numero delle sedute
In media un ciclo di terapia comprende 8-10 sedute ed è sufficiente per ottenere un miglioramento nelle patologie di più frequente riscontro.
Normalmente, la cadenza delle sedute è di una o due volte alla settimana per diradarsi col proseguimento della terapia: in ogni caso spetta al medico agopuntore valutare il ritmo e la frequenza delle sedute in funzione della patologia del paziente.
In generale le malattie acute si trattano con un solo ciclo di terapia. Nelle malattie croniche (es. artrosi o mal di testa che durano da anni) è necessario effettuare delle sedute di richiamo (una al mese oppure dei brevi cicli di 3-5 sedute ai cambi di stagione).

Aghi di agopuntura e trasmissione di malattie
Gli aghi che il medico agopuntore impiega nella sua pratica quotidiana sono sterili (monouso, marchio CE, con regolare data di scadenza). Questo garantisce l’assenza di agenti infettanti; è dunque da escludere ogni eventualità di contagio.

Agopuntura e farmaci
Accade frequentemente che il paziente affronti un ciclo di sedute di Agopuntura nel corso di un trattamento farmacologico. È necessario che in questo caso il paziente informi il proprio medico agopuntore circa i farmaci che sta assumendo: sarà l’agopuntore in collaborazione con il medico curante, a valutare l’opportunità di sospendere o ridurre la posologia.

Metodiche complementari all'agopuntura
I punti di agopuntura possono essere stimolati con metodiche differenti dall’agopuntura con lo scopo di ottenere particolari e specifici effetti.
Metodiche complementari sono: moxibustione (applicazione di fonti di calore agli aghi), coppettazione, elettroagopuntura (applicazione di correnti elettriche agli aghi),  laser-agopuntura,  massaggio, fisiochinesiterapia e manipolazione, ginnastica, dietetica tradizionale cinese.



dott.ssa Caterina Lopilato
Medico Esperto in Agopuntura

 
Direttore Sanitario
Dott.ssa Elena Cremonini
Medico Esperto in Omeopatia
Aut. San. Com. N° 40 del 22/05/2014
P.I. 03325831208
Dharma srl
Via G. Matteotti, 5
40062 Molinella BO
tel. e fax 051 882 615
P.I. 03325831208

info@dharmasrl.net
ORARI
14:00 > 19:00
14:00 > 19:00
14:00 > 19:00
14:00 > 19:00
14:00 > 19:00
CHIUSO
web design 21net.it